12 novembre 2016

cinzia pietroforte

Psicologa, laurea magistrale in Neuroscienze cognitive e riabilitazione psicologica. Attualmente specializzanda in Psicologia della Salute alla Università “La Sapienza” di Roma. Dice che gli anziani sono «assistenti culturali» fondamentali per la nostra società. E loro si innamorano perdutamente di lei. Le piace citare Levy quando afferma che «le rughe della vecchiaia formano le più belle scritture della vita, quelle sulle quali i bambini imparano a leggere i loro sogni».

Dipinge, osserva la bellezza della natura, ascolta la musica popolare. Le resta un desiderio irrealizzato: farsi i dreadlock – ma quando lo dice non le crede nessuno.

È la coordinatrice della Piccola Casa Beata Chiara.